Comune, incontro tra Cgil, Cisl, Uil e sindaco Lagalla:  “Avviato il confronto, occorrono soluzioni immediate e condivise per affrontare le emergenze e cogliere le occasioni”

Palermo 14 novembre 2022 – Si è svolto oggi a palazzo Palagonia l’incontro tra Cgil, Cisl, Uil e l’amministrazione comunale di Palermo. Erano presenti al tavolo, oltre al sindaco Roberto Lagalla, il capo di gabinetto Sergio Pollicita e l’assessore Dario Falzone.     Un incontro “utile e allo stesso tempo molto franco e diretto”, che ha consentito…

Fillea, Filca, Feneal: “Si ferma il cantiere del raddoppio ferroviario Ogliastrillo Castelbuono. A casa 380 operai”. La comunicazione della Totò Costruzioni ai sindacati 

Fillea, Filca, Feneal: “Si ferma il cantiere del raddoppio ferroviario Ogliastrillo Castelbuono. A casa 380 operai”. La comunicazione della Totò Costruzioni ai sindacati Palermo 13 novembre 2022 – Si ferma il cantiere del raddoppio ferroviario Ogliastrillo- Castelbuono di Cefalù,  della Totò Costruzioni. Andranno a casa tutti i 380 operai. La notizia è stata comunicata nel fine settimana ai…

Italkali, Fiom e Filctem: “Ancora non reintegrati al lavoro i tre manutentori storici degli impianti della miniera. Pronti ad azioni legali”.

Palermo 11 novembre 2022 – Resta ancora irrisolta la vertenza che riguarda 3 manutentori storici della miniera Italkali di Petralia Soprana. I lavoratori sono disoccupati da un anno, a causa dell’improvviso abbandono dell’attività di manutenzione degli impianti della miniera da parte della Tekno Service. Nel frattempo è subentrata un’altra azienda, la ditta Randazzo, che sta…

Cgil Cisl e Uil su iscrizione anagrafica per cittadini comunitari e stranieri. “Tempi lunghi: 45 giorni per i cittadini italiani, più di un anno per i migranti. Chiediamo tempi più rapidi e uguali per tutti, senza più discriminazioni”. Palermo 11 novembre 2022 – A Palermo continua a risultare difficile la pratica per l’iscrizione anagrafica per i cittadini comunitari e stranieri. Cgil, Cisl e Uil in una lettera al sindaco Roberto Lagalla e agli assessori alle Politiche migratorie Antonella Tirrito e al Personale e ai Servizi demografici Dario Falzone chiedono un incontro al Comune per migliorare il servizio e renderlo accessibile a tutti, alla stessa maniera. Al tavolo Cgil Cisl e Uil sono pronti a presentare le loro proposte. “Chiediamo che l’iscrizione anagrafica avvenga in tempi rapidi e uguali per tutti, non possono esserci discriminazioni tra cittadini italiani e stranieri – dichiarano per la Cgil Palermo e il suo ufficio migranti Francesco Piastra e Bijou Nzirirane, per la Cisl Palermo Trapani e Anolf Palermo, Federica Badami e Valentina Campanella, per la Uil Sicilia e Area Vasta Ignazio Baudo e ufficio immigrati Karen Basile – I tempi di attesa sono troppo lunghi in assoluto per tutti, chiediamo che gli accertamenti vengano fatti con la massima urgenza. La situazione è ormai intollerabile, si tratta di negazione dei diritti fondamentali della persona, perché senza i documenti di identità , non è possibile accedere alle prestazioni sanitarie, come il medico curante, ma non solo, anche quelle sociali, come richiedere i bonus fondamentali in questo momento così pesante di crisi” . Se per i cittadini italiani dopo 45 giorni l’iscrizione viene resa operativa, per gli extra comunitari l’iscrizione non avviene fin quando non si esaurisce la procedura amministrativa. Ovvero fin quando la polizia municipale, delegata dall’Anagrafe, non accerta i domicili. “Gli uffici del Comune arrivano a impiegare anche oltre un anno e mezzo per rilasciare la residenza ai cittadini extracomunitari, con grave pregiudizio dei diritti basilari degli stessi cittadini, che sono i più vulnerabili e che non riescono ad avere accesso nemmeno alle cure sanitarie – aggiungono per Cgil, Cisl e Uil Piastra, Nzirirane, Badami, Campanella, Baudo e Basile – Il Comune non ha abbastanza personale per garantire l’esame delle pratiche in tempi celeri. Chiediamo che la legge sia uguale per tutti e che anche per i cittadini migranti venga applicata la norma che permette di aggiornare l’iscrizione anagrafica senza attendere la conclusione del procedimento amministrativo”. Cgil, Cisl e Uil segnalano da tempo il persistere di disfunzioni amministrative e talvolta anche di disapplicazioni della legge. Secondo Cgil, Cisl, Uil il servizio da approntare deve consentire a tutti i cittadini, italiani, comunitari e stranieri, residenti nel Comune di Palermo, la dichiarazione anagrafica a parità di condizioni ai diversi sportelli abilitati presso i locali dell’ufficio Anagrafe di viale Lazio o delle postazioni anagrafiche decentrate. Tra i suggerimenti, quello di procedere alle iscrizioni o alla registrazioni delle mutazioni anagrafiche dichiarate dai cittadini stranieri che abbiano richiesto il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno, a parità di condizioni con i cittadini italiani, così come prescritto dalla legge, “senza attendere – dicono Cgil, Cisl, Uil – la conclusione del procedimento amministrativo di rilascio o di rinnovo del titolo di soggiorno da parte dell’amministrazione”. E anche di procedere alle iscrizioni o alla registrazioni delle mutazioni anagrafiche dichiarate dai cittadini stranieri titolari di una carta di soggiorno permanente, per congiunti di cittadino UE, o di un permesso UE per soggiornanti di lungo periodo, a parità di condizioni con i cittadini italiani, così come prescritto dalla legge, “senza richiedere – scrivono le organizzazioni sindacali – l’aggiornamento dei predetti titoli di soggiorno quando siano stati rilasciati da più di cinque anni o siano stati rilasciati da articolazioni territoriali dell’amministrazione diverse dalla Questura di Palermo”

Palermo 11 novembre 2022 – A Palermo continua a risultare difficile la pratica per l’iscrizione anagrafica per i cittadini comunitari e stranieri. Cgil, Cisl e Uil in una lettera al sindaco Roberto Lagalla e agli assessori alle Politiche migratorie Antonella Tirrito e al Personale e ai Servizi demografici Dario Falzone chiedono un incontro al Comune…

Il Sunia chiede a prefetto e sindaco di bloccare gli sgomberi in corso. Tra le famiglie che rischiano di restare senza un tetto, quella di Consuelo La Malfa, mamma di due minori.

Palermo 10 novembre 2022 – Il Sunia chiede al prefetto e al sindaco di Palermo la sospensione degli sgomberi in corso. A vivere sotto la minaccia di dover lasciare la propria abitazione da un momento all’altro sono diverse famiglie con minori, soggetti deboli e portatori di handicap. “Tutto ciò avviene, come il Sunia ha più…

Caro bollette, incontro al Comune di Bagheria. Cgil: “Venire incontro a cittadini e lavoratori, rateizzando le bollette e fissando un tetto ai prezzi dei generi di prima necessità”.

Palermo 9 novembre 2022 – Rateizzazione massima dei tributi, tetto al prezzo di alcuni generi di prima necessità: sono alcune delle misure chieste dalla Camera del Lavoro di Bagheria all’amministrazione comunale per contrastare il caro bollette. In un incontro, sollecitato dalla Cgil, che si è svolto oggi presso la sala giunta di Palazzo Butera, sindacato,…

#facciamoliscendere

Palermo, 8 novembre 2022 Una manifestazione di solidarietà e sostegno ai migranti delle navi Humanitas1 e GeoBarents si terrà domani, mercoledì 9 novembre, alle 17 al porto di Catania. A promuoverla un ampio cartello composto dalla Rete antirazzista e da associazioni ambientaliste, della società civile, dell’antimafia e dalla Cgil regionale che già in questi giorni…

Flc Cgil Palermo  su record analfabetismo in Sicilia. “Occorrono più investimenti e un nuovo attivismo civico a difesa della scuola. La ricetta non può essere il regionalismo e l’autonomia differenziata, che taglia fondi al Sud”.

Palermo 8 novembre 2022 – “L’Ocse certifica il record di analfabetismo nell’Isola e dell’alfabetismo senza titolo, il 50 per cento dei giovani siciliani risulta inattivo ma quel che è peggio senza speranza”. A commentare i dati dell’ultimo report Ocse di ottobre è il segretario della Flc Cgil Palermo Fabio Cirino. “Dati allarmanti, che indicano 300…

Comune di Palermo. AAA sindaco Lagalla cercasi Cgil Cisl Uil: “La politica ascolti il mondo del lavoro “. Lettera al consiglio comunale

“Sono passati quattro mesi, abbiamo atteso l’insediamento della giunta comunale e inviato già due volte una richiesta di incontro, ci spiace constatare però che il sindaco Lagalla a quanto pare, non ritiene necessario incontrare i sindacati confederali per discutere non solo di emergenze, ma di una visione di città che è fondamentale per costruire il…